Cavern Of Anti-MatterCavern Of Anti-Matter “Cavern Of Anti-Matter” – così su due piedi – sembra preso da qualche vecchio fumetto, ma potrebbe derivare dalla “Caverna dell’antimateria” di Gallizio Pinot, un’installazione ideata a fine anni Cinquanta da questo pittore italiano situazionista. Il gruppo è nuovissimo e si compone di Tim Gane, cioè il chitarrista degli Stereolab, Joe Dilworth, il primo batterista degli Stereolab, e Holger Zapf ai synth. Esordisce con un doppio vinile su un’etichetta chiamata Grautag, che lo incarta in una confezione che rimanda (appunto) a epoche grigie e cementificate, nelle quali la rivoluzione industriale influiva sul paesaggio disseminandolo con fabbriche ed edifici anonimi e spettrali. Anche Blood Drums guarda in qualche modo a questo passato di monotone geometrie, dato che si tratta di un tributo al krautrock e ai pionieri dell’elettronica (io ci sento molto i Kraftwerk). Nella scrittura, tutta a carico di Tim Gane, non c’è in apparenza alcuna volontà di innovazione, né di rilettura. L’idea che ci si fa durante l’ascolto è che questo sia l’equivalente “germanizzato” di un ottimo gruppo garage rock, una bomba per gli amanti del genere (ma c’è un po’ di magia anche per tutti gli altri), pronta a esplodere in sede live grazie a un motorik trascinante. Su disco, invece, l’elemento che spiazza è la registrazione “in mono” che poi viene rimodulata per lo stereo e ti fa perdere l’equilibrio, con questa musica che è come un treno sulle rotaie e sembra passare da una cassa all’altra e ci costringe quasi a seguirla con lo sguardo. Beak>, Maserati e altri nostalgici dei Neu! hanno trovato un avversario preparatissimo. Tracklist A1 You’re An Art Soul
A2 Solar Diamond
A3 Invocation Melodie In C
A4 Hot Electric Insect
B1 Irradiated Dream Mouth
B2 Silver Dust
B3 sound-magic’s Death Ray Destroys The Vortex And Has Union With Infinity
B4 Rotation And Particle Density In D
B5 Blood-Drums Machine
C1 Adventures In One Octave
C2 Movin’ On Static
C3 Dystopian Shopping Mall
C4 Strawberry Dust
D1 Acid Death Picnic
D2 Kool Boy Narcosis
D3 Lament For Cement email print
L'articolo originale lo potete trovare su

The New Noise

per aggiornamenti o news visitate anche The New Noise, buona lettura!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>